Tennis, US Open 2012: numeri, curiosità e pronostici

Cominciano oggi, 27 agosto 2012, gli US Open 2012, ultimo torneo del Grande Slam 2012 prima del Master, che chiuderà la stagione. Il torneo di Flushing Meadows comincerà alle 17 italiane (a New York saranno le 11), con la campionessa in carica Samanta Stosur ad inaugurare la prima giornata.  Gli US Open sono uno dei tornei più antichi al mondo: la prima edizione si tenne nel 1881. Inoltre, in questi 132 anni, il torneo ha cambiato varie sedi, stabilendosi nell’attuale complesso di Flushing Meadows a partire dal 1978.

A detta di molti gli US Open sono il torneo più importante dopo Wimbledon, anche se il Roland Garros è dotato di non meno fascino. Una peculiarità di questo torneo rispetto agli altri è il particolare ambiente del campo centrale. Infatti v’è un’ arena immensa, precisamente la più grande nella quale si disputi un torneo di tennis: vi sono 24.000 posti, con gli spettatori spesso molto rumorosi e “pazzoidi” (basti invece pensare al rigore e alla pacatezza degli spalti londinesi o parigini).

Passando ai numeri, il giocatore che ha vinto più US Open in carriera è Jimmy Connors, con 5 vittorie in assoluto per un totale di ben 98 partite vinte!  (a fronte di 19 sconfitte). Per quanto riguarda il montepremi finale, gli US Open mettono in palio quasi dieci milioni di dollari, con il vincitore che ne porta a casa 1,9, il finalista 950.000 e così via.

Capitolo pronostici: in campo maschile il naturale favorito è il campione uscente Djokovic, vincitore l’anno scorso anche grazie all’ennesimo forfait di Nadal. Ma attenzione al re Federer, in forma strepitosa e quindi in grado di giocare da super favorito almeno tanto quanto il collega serbo. Non dimentichiamo però Andy Murray, fresco oro olimpionico e quindi molto motivato. In campo femminile, la naturale favorita è la leonessa Serena Williams, troppo forte in questo periodo perchè vi sia una concreta avversaria in grado di fermarla. Eppure un occhio di riguardo va anche ad Angelica Kerber, in grado di far tremare la stessa Williams a Cincinnati. Che non sia lei la sorpresa?

 

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica