Serie B 2011/2012, il presidente Andrea Abodi soddisfatto

Il 2011 si chiude con molti segnali positivi. Nella stagione scorsa il ricordo più esaltante è stato quello dei 100.000 spettatori dei playoff. Questa stagione è iniziata bene, con molti segni positivi, come quelli degli spettatori allo stadio, i gol e gli ascolti in televisione. Insieme a questi fattori ci sono stati anche alcuni problemi, come quello rappresentato dall’inchiesta sulle scommesse. Questo secondo il presidente della Lega Serie B Andrea Abodi che ha ripercorso la stagione.

Per quanto riguarda invece le polemiche relative a Padova-Torino il presidente ha detto che la Lega ha applicato il regolamento,  ha assistito il lavoro di arbitro e giudice sportivo. Inoltre a proposito dei  playoff e playout, ha dichiarato che la nuova formula potrà essere proposta quando ci sarà la riforma complessiva dei campionati, a lui piacerebbe vedere un super playoff che coinvolga squadre di A e B. Inoltre Abodi ha detto che le società professionistiche sono troppe in relazione a calendari incalzanti e risorse disponibili, queste scenderemo a 20 nell’arco delle prossime tre stagioni, mentre la serie B sarà collegata sempre più alla A, con una A a 20 squadre la B sarà a 20, con una A a 18 la B sarà a 18.

La serie B è attualmente in controtendenza: vede aumentare del 30 per cento le presenze negli stadi e gli ascolti tv, ma ha bisogno di una legge o un grande piano di rilancio infrastrutturale. E sui giovani ha dichiarato che negli ultimi due anni le rose hanno visto diminuire la media di due anni e mezzo. C’e’ il raddoppio di minuti in campo giocati dagli under 21. Cresce il numero dei convocati di serie B nelle varie nazionali.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica