Serie A: Catania – Milan venerdì 30 novembre 2012

I risultati dell’ultima giornata “a spezzatino” del campionato sono stati tutto sommato favorevoli al Milan. Solamente il Parma ha clamorosamente recuperato terreno, mentre l’Udinese, sconfitta dalla Lazio, è stata cacciata indietro. Certo, la Lazio si è allontanata, ma per il momento il Milan deve guardare se stesso e dietro di sé. Poi in primavera si faranno i conti.

Un’occhiatina davanti, però, è il caso di darla, perché venerdì sera è previsto l’anticipo di campionato allo stadio Massimino di Catania. Gli etnei non sono un avversario facile e quest’anno sono stati particolarmente in gamba, accumulando 19 incredibili punti che a lungo andare saranno determinanti per la salvezza. Vincendo in Sicilia, però, il Milan farebbe un ulteriore passo verso la zona Europa League (non si parla di Champions per ora, please), superando proprio i diretti avversari e sperando in qualche passo falso importante.

La formazione, però, non sarà per nulla semplice da comporre. In difesa è praticamente una caporetto: Bonera è infortunato, Yepes squalificato e Mexes è incredibilmente dolorante. Le possibilità che possa recuperare per venerdì sera sono molto poche e per questo Allegri sta preparando un’inedita coppia centrale composta da Acerbi e Zapata. Proprio i due nuovi acquisti finiti tristemente nel dimenticatoio. In compenso tornerà a disposizione Luca Antonini, anche se dopo le recenti prestazioni sarà impossibile schiodare Costant dalla posizione di terzino sinistro (così come Abate dovrebbe preoccuparsi seriamente per l’ascesa del giovane De Sciglio). Ambrosini dovrà aspettare ancora un match, così come Pato. Entrambi saranno disponibili per la sfida di San Siro contro lo Zenit, utile solamente per la classifica dei russi in corsa per l’Europa League.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica