Serie A 14 febbraio 2014: Milan-Bologna 1-0, magia di Balotelli

Ci sono partite nelle quali premi per tutto il tempo senza segnare. Ve ne sono altre nelle quali non giochi granché bene, ma alla fine trovi la stoccata del campione. Il match tra Milan e Bologna di questa sera appartiene alla seconda categoria. Un ottimo Bologna, infatti, ha imbrigliato per quasi tutti i novanta minuti i Rossoneri, incapaci di essere davvero pericolosi nonostante un possesso palla nettamente a favore dei padroni di casa. Mattatore della serata é stato Mario Balotelli, che dopo una prestazione a dir poco “ectoplasmica” trova un tiro fenomenale da fuori area che si infila in rete alle spalle di Curci. Decisivo anche Abbiati in almeno due occasioni.

Seedorf decide di insistere su Honda, lasciando fuori Poli e Kaká. Zapata si fa male durante il riscaldamento e viene sostituito da Zaccardo. Montolivo sostituisce Essien e al quarto minuto é lui a rompere gli indugi con un tiro dalla lunga distanza neutralizzato da Curci. L’occasione più clamorosa, però, arriva al quarto d’ora, quando su una trattenuta mancata del portiere felsineo su tiro di Montolivo, Balotelli tenta la girata, schiacciando però troppo il pallone e trasformando una potenziale palla gol in un pallone innocuo. Il Milan non trova sbocchi e non riesce a creare gioco, quindi il Bologna si difende bene e cerca di colpire alla prima occasione. Al 22′ Krhin colpisce di testa e impegna Abbiati in angolo. Da punizione Zaccardo avrebbe una grande occasione per un tap-in, ma sia la difesa che il guardalinee gli negano la gioia del gol. Il Bologna si fa vedere con Cristaldo, mentre il Milan risponde ancora con Montolivo dalla distanza.

La ripresa inizia con diversi minuti di ritardo a causa di una ferita al labbro dell’arbitro Bergonzi, causatagli da una pallonata casuale nel primo tempo. Il Bologna é più determinato e sfiora la rete prima con Cristaldo, che incrocia un cross ma mette la sfera alta, e poi con Lazaros, che si trova davanti un Abbiati in formato super. Inizia la girandola dei cambi e il Milan ha una sola occasione, creata da Pazzini, ma risolta solo in una mischia confusa in area. A quattro minuti dalla fine, però, Balotelli vede l’occasione per l’eurogol e la coglie. La differenza tra il giocatore normale e il campione é che il secondo spesso queste palle le trasforma in oro e così é. Per il Bologna non c’è più tempo per recuperare, ma il Milan é ben lontano dall’essere guarito. Contro l’Atletico Madrid sarà tutta un’altra storia.

Serie A 14 febbraio 2014: Milan-Bologna 1-0, magia di Balotelli

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica