Scudetto Juventus 2012: le ultime partite in calendario

Questa volta forse ci siamo. La Juventus è davvero vicina al suo ventottesimo scudetto (trentesimo, per chi preferisce l’Albo d’Oro delle passioni a quello ufficiale). Il passo falso del Milan in casa contro il Bologna ha letteralmente aperto le porte del tricolore alla truppa di Antonio Conte, che ora può contare su un vantaggio di ben due partite sui rivali rossoneri. Infatti anche una sconfitta non porterebbe in prima posizione il Milan, in quanto gli scontri diretti premiano la Vecchia Signora, abile a sfruttare l’andata allo Juventus Stadium e tenace nella difficilissima e piena di polemiche sfida di San Siro.

Ormai, però, manca poco e nonostante le numerose discussioni fatte fino ad ora, una sola cosa è certa: la Juventus, in questo momento, è senza alcun dubbio la squadra italiana che gioca meglio di tutti, per cui è più che legittimo che si possa considerare campione d’Italia. Attenzione, però: distrarsi in questo momento di gioia potrebbe essere fatale, anche se le ultime cinque sfide di Conte e truppa sono tutto, fuorché ostiche.

Mercoledì è previsto il recupero della sfida di Cesena, un match che definire come obbligatoriamente da vincere sarebbe riduttivo. Si tratta del più classico testa-coda tra prima e ultima e anche se una sconfitta per il Cesena significherebbe retrocessione matematica, ci riesce proprio difficile vedere la Juve perdere punti su questo campo. Il 29 aprile il discorso si ripete, con il mini “derby” piemontese contro il Novara, a sua volta ad un passo dalla retrocessione e forse già condannabile proprio contro i bianconeri. Per il ponte della Festa del Lavoro si torna allo Juventus Stadium, per un match già più delicato: il Lecce, infatti, è in piena lotta per non retrocedere. Avversario battibile, ma sicuramente da non prendere sotto gamba. La penultima giornata si andrà a Trieste per la sfida con il Cagliari e lo scenario, unito dalla situazione di classifica degli isolani, potrà avere un’influenza decisiva sul match. A Trieste, tra l’altro, potrebbe addirittura arrivare la matematica certezza dello Scudetto, sempre che il Milan, impegnato nel Derby, non perda altri punti prima. Nel caso, comunque, si potrà fare festa direttamente allo Juventus Stadium contro l’Atalanta. Se la Juve gioca da Juve (e quest’anno l’ha fatto quasi sempre), lo scudetto numero 28 è davvero a portata di mano.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica