Quando rientra Conte dalla squalifica?

Anche ieri, nella rotonda vittoria Champions matura per 4-0 contro i modesti avversari danesi, l’allenatore della Juventus, Antonio Conte, ha dovuto assistere alla gara dalla tribuna.

Scena questa che si ripeterà, per le partite della Juventus fino al prossimo 9 dicembre 2012, quando il calendario della Serie A propone la sfida del Barbera tra Palermo e Juventus, prima gara in cui l’allenatore leccese, ex tecnico del Siena, potrà sedersi in panchina,  una volta terminata la sua squalifica.

Tornando alla squalifica iniziale di 10 mesi  per omessa denuncia confermata dalla Corte Federale e ridotta poi dal Tnas , il commento “Vergogna”, pronunciato da Conte è costato 25 mila euro, multa patteggiata dal tecnico della Juventus per le accuse ai giudici Figc. Patteggiamento non riuscito nel processo del calcio scommesse ma ora andato tranquillamente in porto.

Come riportato dalle pagine della Gazzetta dello Sport, Antonio Conte, nella serata di ieri si sarebbe arrabbiato, e non poco, nei confronti di qualcuno che ha esultato al gol vittoria del Chelsea sullo Shaktar Donetks, importantissimo per la classifica del Gruppo E di Champions League e per la qualificazione agli ottavi della Vecchia Signora, apostrofando non troppo elegantemente l’improvvisato ultrà inglese.

Alessio, il suo vice, è stato decisamente più diplomatico in sala stampa: “Dobbiamo vincere prima di tutto la gara contro il Chelsea. Peccato perché c’era tanta rabbia e i ragazzi hanno giocato con la massima determinazione, è mancato solo il gol di Matri un una serata ottima. La squadra ha giocato come sa, il risultato non fa una grinza per il gioco che abbiamo prodotto”.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica