MotoGP Australia: a Phillip Island promesse coi fiocchi

Archiviato ormai il titolo di campione, andato allo spagnolo Jorge Lorenzo, il prossimo Gran Premio di Philip Island di MotoGP, sarà più una passerella di spettacolo.

In Australia ci sarà la pista più veloce, lunga 4,448 km e condizionata anche da un clima molto variabile.

Il record ufficiale appartiene a Nicky Hayden su Honda nel 2008, con 27 giri percorsi in 1’30.059.

L’anno scorso trionfò Casey Stoner, davanti a Valentino Rossi e Dani Pedrosa.

Il pilota italiano, alla fine della sua avventura con Yamaha, punta alla doppietta consecutiva dopo aver trionfato a Sepang.

“Mundialito o no, fra me e Lorenzo, l’importante è arrivare davanti come ho fatto in Giappone e Malesia. Anche perché ora che il mondiale è finito, tutti daranno il 100% per vincere le gare. E’ l’unico obiettivo ora. Poi bisognerà tenere d’occhio Dovizioso, che sta andando molto forte, e Stoner che qui ha vinto le ultime 3 gare”.

Anche il campione Lorenzo ci tiene a fare bella figura: “Non è che mi interessi granchè l’idea del mundialito, però è ovvio che tornare davanti a Valentino Rossi, ma anche a tutti gli altri,per me è fondamentale. E domenica ci proverò”.

Le promesse per una sfida con i fiocchi, ci sono tutte, eccome !

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica