MotoGP Australia 2011, Casey Stoner in pole position

Il centauro australiano vola anche perché occasioni come queste capitano una sola volta nella vista, chiamatele congiunzioni astrali o predestinazioni, ma domani Casey Stoner, nel giorno del suo 26esimo compleanno, correrà il Moto Gp proprio a casa sua e, con molta calma, dichiara:

“La moto ha qualche punto da migliorare, ma credo si possa fare una bella gara. Senza pensare al mondiale. vincere il qui è un’ipotesi molto remota. Il mio obiettivo deve essere la gara, è quello per cui sto lavorando”, e a sentire Cristian Gabarrini, il capotecnico ch segue Casey dal 2007, Stoner sta lavorando molto bene, lui se lo aspettava più nervoso visto che si sta giocando qualcosa di davvero importante come la vittoria finale del titolo.

Segnali positivi arrivano anche da Andrea Dovizioso, il centauro forlivese è soddisfatto della sua prova: “Perché abbiamo fatto passi fondamentali in vista della gara. Sappiamo bene che ci sono molto piloti in grado di lottare per un posto sul podio, ma ora siamo pronti a giocarcela anche noi. Qui le condizioni atmosferiche rendono sempre tutto più complicato, ma sono comunque contento e spero domani di tornare di nuovo sul podio. Ho riacquistato maggior confidenza con l’anteriore e mi sento più aggressivo nella guida, cosa davvero preziosa per affrontare una pista come questa”.

Pollice vero purtroppo per Valentino Rossi che si deve accontentare della tredicesima piazza su una Ducati che a Phillip Island  incontra le solite difficoltà. Per il Dottore è’ stata una giornata nera, in scuderia tutti si aspettavano di migliorare quanto fatto in Giappone, vista anche la pista favorevole alla moto ma, invece Vale non è quasi mai riuscito a guidare alla sua maniera eppure, come conferma lui in conferenza stampa: “La moto era esattamente la stessa, invece il risultato è stato quello che si è visto”

 

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica