Milan – Juventus 1-2, Allegri punta il dito sui singoli

Sabato sera amaro per il Diavolo rossonero, che vede gli spettri a poche ore dalla festa di Halloween.

La sconfitta in Milan – Juventus 1-2 interrompe una striscia positiva in campionato, che ha fatto infuriare non poco il tecnico Massimiliano Allegri.

“Oggi abbiamo pagato a caro prezzo degli errori singoli, che però in queste partite non ti puoi permettere. Io non sono giù di morale, sono solo dispiaciuto perché queste partite non le vuoi perdere. Nel primo gol c’è stato un errore in disimpegno, poi è stato molto bravo De Ceglie. Credo che potevamo fare meglio in fase offensiva”.

Allegri comunque è fiducioso per il futuro del suo Milan: “Abbiamo fatto una buona partita, creato tante occasioni. Abbiamo concesso qualche occasione su palle perse in modo un po’ troppo semplice. Siamo qui a commentare una partita in cui il risultato non è quello che il campo stasera ha detto. Però il calcio è questo”.

Euforia più che giustificata in casa Juventus: “Questa Juventus ha dimostrato d’aver 7 vite, tutti si sono sacrificati, attraverseremo anche dei momenti meno buoni in campionato, ma l’atteggiamento e lo spirito dimostrato è quello da Juve ed è quello che mi interessa”, ha dichiarato il tecnico Luigi Delneri.

Poi ecco capitan Alessandro Del Piero: “Quando ci sono queste partite metto in preventivo di tutto, ma valgono sempre tre punti come qualsiasi altra partita, però hanno un sapore speciale. A San Siro non vincevamo poi da tempo ed è un momento particolare per via degli infortuni e anche stasera abbiamo perso prima Chiellini e poi De Ceglie e Martinez. Quindi l’impegno e la voglia che avevamo, le abbiamo scaricate nell’entusiasmo che avete visto”.

Il numero 10 della Juventus, ha parlato anche del suo futuro: “Potrebbe anche essere stata la mia ultima volta a San Siro. Ora sto bene e voglio giocare, ma ci sarà il momento di pensare al futuro e il resto lo vedremo passo passo negli ultimi mesi”.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica