Milan – Chievo Verona 3-1, salutate la capolista

Il Diavolo rossonero torna in testa alla classifica di Serie A, o almeno lo fa per le prossime 24 ore, in attesa delle altre sfide della 7° giornata.

A San Siro, il 1° anticipo finisce col risultato Milan – Chievo Verona 3-1, che permette alla squadra di Massimiliano Allegri di incamerare la 3° vittoria consecutiva (non accadeva da febbraio).

Gara che i rossoneri hanno subito ipotecato mettendo alle corde gli scaligeri, col gol rompi – ghiaccio al 18’: assist di Zlatan Ibrahimovic per Alexandre Pato, che faceva partire un destro al volo che fulminava il portiere Stefano Sorrentino.

Reazione del Chievo poco dopo, con un insidioso colpo di testa di Granoche che però trovava attendo il portiere rossonero Abbiati.

Era ancora l’estremo difensore del Milan, a compiere un doppio miracolo al 28’ chiudendo lo specchio della porta a Constant.

Alla mezz’ora però arrivava il raddoppio, ancora con Ibrahimovic lesto a servire un velocità, su punizione, il compagno Pato che siglava il 2-0.

Nella ripresa, brutta tegola per Allegri che perdeva al 15’ il centrale brasiliano Thiago Silva per infortunio: dentro Daniele Bonera.

Nel Milan entrava anche Robinho per il connazionale Pato, ma era il Chievo a farsi pericoloso con un colpo di testa, finito di poco fuori con Cesar.

Preludio al gol veronese che arrivava al 25’, su corner l’attaccante Sergio Pellissier spizzicava la palla che poi rimbalzava sul corpo di Ibrahimovic, che così facendo spiazzava il proprio portiere Abbiati: 2-1.

La squadra di mister Stefano Pioli ci credeva, ed andava vicino al clamoroso pareggio con Fernandes (rasoterra che sfiorava il palo) e Moscardelli (tiro deviato in angolo).

Il Milan però chiudeva i conti al 48’, Ronaldinho serviva in velocità Robinho che entrava in area, saltava il portiere Sorrentino, ed a porta vuota siglava la sua 1° rete italiana.

In attesa delle altre, i tifosi rossoneri possono cantare “salutate la capolista”.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica