Messi e Milito, festini movimentati a Buenos Aires

Una seratina fuori dagli schemi avrebbe atteso Lionel Messi e Diego Milito a Buenos Aires, dove i due si trovano in preparazione alla Copa America che avrà inizio il primo di luglio. Secondo quanto riportato dal quotidiano scandalistico argentino Libre i due campioni di Barça e Inter si sarebbero ritrovati con il fratello di Diego, Gabriel, e con il recente ritirato Martin Palermo. Nell’appartamento di proprietà dello stesso Lionel Messi, al 34° piano di un palazzo nella zona lussuosa della città, si sarebbe scatenata, a detta del giornale, una festa a luci rosse a base di sesso e alcol, il tutto contornato da balli e musica.

Ovviamente, bisogna tenere conto della fonte da cui arriva una simile notizia. Libre ha raccolto le dichiarazioni di Xoana Gonzàlez, showgirl locale protagonista della versione argentina di Ballando Sotto le Stelle, la quale avrebbe descritto con dovizia di particolari la festa tenutasi a casa Messi. «È vero, dopo una serata in discoteca, verso le 4 del mattino il gruppo ha prima fatto colazione nella Bmw di Lionel e poi si è spostato nel suo appartamento, al 34° piano del Chateau Puerto Madero. Peccato che ci fossero troppe persone, altrimenti ne avrei approfittato per infilarmi nel suo letto. L’appartamento è normalissimo, c’è un plasma da 32 pollici, una poltrona beige, insomma tutto molto minimalista. Abbiamo ballato e giocato con la Play Station.»

Insomma, la descrizione dell’evento suona piuttosto banale. Non ci sono delle vere e proprie accuse e, alla fine dei conti, il quartetto non sembra aver fatto veramente nulla di male o di illegale. Il massimo che si può dire è che prima dell’inizio della Copa America sarebbe stato meglio limitare le feste e cercare di fare un po’ più vita d’atleta, rimandando a dopo. Questo, però, se vogliamo essere “puntigliosi”. La verità è che i quattro hanno passato una serata di bisboccia, come in fondo è giusto e comprensibile che facciano dei ragazzi giovani, al massimo uomini under 40 (nel caso di Milito e Palermo).

Staremo a vedere come si evolverà la situazione, ma la sensazione è che tutto non sia altro che una bolla di sapone riportata da un giornale non proprio attendibile.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica