Lazio capolista, la festa è realtà

Domenica 17 ottobre 2010, ore 22.30, la Lazio è di nuovo capolista.

Grazie al 2-0 sul Bari infatti, la Lazio di Hernanes (sempre più decisivo), si è ripresa la testa della classifica, momentaneamente occupata nel pomeriggio da Inter e Milan. A questo punto si può davvero iniziare a sognare…

La Lazio non è una squadra di vertice, e su questo siamo tutti d’accordo, ma quello che i biancocelesti stanno mostrando in campo dall’inizio del campionato, rappresenta qualcosa di assolutamente prodigioso.

La Lazio gioca bene, ha ottimi giocatori unitamente ai più classici dei gregari che in una squadra sono sempre necessari. Qualità e quantità ben miscelate dunque, e quel pò di fortuna (il gol di Sergio Floccari di ieri costituisce un valido esempio) che ti fanno pensare al fatto che questa sia l’annata giusta.

Per cosa? E’ difficile dirlo. Quel che è certo è che dopo Bari-Lazio 0-2 di ieri, si ha una consapevolezza in più. Europa League resta l’obiettivo minimo per quest’anno, ma i tifosi laziali anche se sottovoce, pensano in grande.

La partita di ieri ha messo di nuovo in evidenza tutte le caratteristiche positive della squadra di Edy Reja: possesso palla, moduli giostrabili a seconda delle esigenze, calciatori in forma smagliante (vedi il soldatino Christian Brocchi, il ritrovato Stefano Mauri, il sacrificato Mauro Zarate e il Profeta Hernanes) e tanto spirito di gruppo.

In sostanza se la Lazio si trova lassù, non può essere più frutto del caso,ma di un progetto che sta finalmente dando i frutti sperati.

E domenica arriva il Cagliari… ci sarà modo di sognare ancora?

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica