Juve – Chievo 2-2, in casa bianconera si pensa al futuro

Ci risiamo. Come contro il Catania: in casa, in vantaggio di due reti, la Vecchia Signora si fa rimontare anche dal Chievo Verona.

Ai gol di Del Piero e Matri, nel giro di un minuto fatale, il Chievo ha risposto con le marcature di Uribe e Sardo.

Altri due punti persi in casa bianconera, che sommati ai due gettati al vento contro il Catania, vanno ad alimentare la classifica dei rimpianti bianconeri per una squadra che dice ormai addio alla Champions e si proietta sull’Europa minore della League, sperando che il Milan abbia la meglio sul Palermo in Coppa Italia.

Una Juventus che per quanto visto in campo avrebbe potuto vincere ma troppi sono stati gli errori dei bianconeri ed è stato quindi bravo il Chievo ad approfittarne, riuscendo a trovare a Torino il pareggio che per i giallo blu rappresenta la  matematica permanenza in serie A.

Hanno di che festeggiare i veneti quindi, mentre i piemontesi possono solamente recriminare contro se stessi per le troppe occasioni sprecate stasera ma non solo.

E così il “Resto al 100%” di Del Neri, pubblicamente affidato ai media poche ore prima della gara, viene ora un po’ filtrato, se non addirittura ridimensionato dalle affermazioni a caldo dell’A.D. bianconero Marotta che con le sue dichiarazioni getta così Del Neri in una doccia scozzese,gelandolo con un laconico  “Tutto lo staff tecnico si dovrà migliorare”.

La panchina della Juventus torna dunque in precario equilibrio, un ballo a due per il momento che vorrebbe o la riconferma di Del Neri o la scommessa di Mazzarri, anche se non è detto che tra i due litiganti potrebbe spuntarla un outsider.

Ma non si dovrà attendere molto perchè Marotta ha parlato di decisioni da prendere entro una settimana.



admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica