Infortunio Cassano, Milan senza il suo talento: quando rientra?

Antonio Cassano, attaccante del Milan e della nazionale azzurra di Prandelli, è stato ricoverato ieri al Policlinico di Milano nel reparto di Neurologia del professor Nereo Bresolin con i seguenti sintomi: afasia, vertigini, vista annebbiata e spossatezza.

Sabato il numero 99 rossonero era entrato in campo al 28esimo minuto della ripresa dell’incontro di serie A Roma-Milan, partecipando tra l’altro all’azione del terzo gol milanista. Durante, o dopo, il rientro a Malpensa il calciatore barese ha avvertito un giramento di testo, definito ufficialmente dall’ufficio stampa della società come “un lieve malore”.

In attesa di una prognosi definitiva finora sono state avanzate diverse ipotesi, tra le quali quella di ictus, seppur in forma lieve, ma solo gli accertamenti neuroradiologici e vascolari possono spiegare le cause di questo malore.

Una cosa è però certa: Cassano ora avrà sicuramente bisogno di un periodo di riposo (ancora indefinito), uno stop forzato che capita proprio in un momento di forma ottimale del fantasista di Bari Vecchia. Ovviamente l’attaccante salterà il prossimo impegno internazionale del Milan, l’incontro di Champions League contro il Bate Borisov.

FantAntonio ha ricevuto la visita della madre, la signora Giovanna, che poche ore fa è andata a trovare il figlio nel reparto di neurologia. La madre è arrivata in taxi assieme a Carolina, moglie del calciatore, intorno alle 11:10 e ha cercato di sfuggire l’attenzione dei diversi media presenti coprendosi il volto con un foulard nero.

Anche Cesare Prandelli, commissario tecnico della nazionale, è in apprensione per la salute dell’atleta. La nazionale italiana al momento non può contare nemmeno sull’attaccante del Villareal Giuseppe Rossi, infortunatosi, il cui recupero è previsto in sei mesi.

 

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica