I tifosi della Sampdoria aggrediscono Cavasin

Non c’è pace in casa Samp, in questo finale di campionato dove la squadra blu cerchiata dovrebbe lottare fino all’ultimo minuto, con il supporto del suo pubblico, per evitare la retrocessione.

A Bogliasco durante una seduta d’allenamento alcuni supporters doriani hanno pesantemente contestato il tecnico Cavasin, chiedendogli le dimissioni.

Ma la contestazione non si è fermata qui perché, a seguito dell’episodio, è nata una pesante discussione fermata solo dal provvidenziale intervento di capitan Palombo.

Anche l’attaccante Maccarone è stato oggetto della minacciosa attenzione di questi tifosi che si sono rivolti a lui chiedendogli un maggiore impegno, anche se non hanno usato proprio queste parole.

Questa è la seconda contestazione rivolta alla Sampdoria in pochi giorni, la squadra era già stata contestata e minacciata sabato scorso quano al rientro dalla trasferta di Milano, dove la Samp aveva perso per 3-0 conto il Milan, il pullman societario era stato aggredito.

Ora dopo 4 sconfitte in 4 partite gli uomini di Cavasin sono sprofondati in zona retrocessione, al terzultimo posto in classifica.

E pensare che la stagione blucerchiata era cominciata con i preliminari di Champions e con Pazzini-Cassano coppia d’attacco che faceva sognare Marassi.

 

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica