Guardiola al Milan: quando? Galliani è a New York

La grande operazione è iniziata. Berlusconi ha dato la sua autorizzazione e Galliani avrebbe preso il primo aereo per New York. Nella Grande Mela, infatti, si trova in questo momento Pep Guardiola, l’allenatore del Barcellona dei miracoli. Quale uomo migliore di lui per rilanciare il Milan deluso e martoriato? Potrebbe essere un sogno, corredato da una volontà maggiore da parte del presidente di spendere per la sua squadra. Guardiola, infatti, sarebbe finalmente un allenatore “scelto dal Presidente” e ben sappiamo quanto Berlusconi sia sensibile a questo particolare.

Quindi Guardiola sarà il prossimo allenatore del Milan? Calma. È troppo presto per dirlo. Per usare una frase classica, tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. Un vero Oceano Atlantico, dato che la situazione economica del Milan è ben nota e quanti milioni di euro servirebbero per arrivare a Guardiola? Parecchi. Almeno 80 dice la Gazzetta dello Sport. Non certo di ingaggio, però. Quella è forse l’unica cosa che si può veramente discutere e per una società prestigiosa come il Milan, non è escluso che Guardiola chiuda un occhio sul fronte soldi. Questo tesoretto servirebbe per allestire la squadra.

Allegri ha le sue colpe, ma non bisogna essere geni del calcio per capire che il Milan di quest’anno a livello tecnico è poca cosa. Guardiola pretenderà giocatori di un certo calibro. Forse potrebbe rinunciare ai Messi e ai Cristiano Ronaldo, ma sicuramente pretenderebbe alcune scelte di mercato atte alla realizzazione dei suoi schemi e della sua visione di gioco. Serviranno tanti soldi per questo. Berlusconi sarà disposto a questo compromesso? Può darsi. Dal prossimo anno i risparmi sugli ingaggi di Thiago Silva e Ibrahimovic porteranno nuova liquidità nelle casse rossonere. Se Allegri non dovesse più incontrare la fiducia della società, Tassotti si preoccuperà di traghettare la squadra fino a fine stagione (obiettivo minimo l’Europa, anche League), per poi affidare il tutto all’unico uomo che forse può far tornare il Milan sul tetto del mondo. Lui e Berlusconi. Occorrerà aprire il portafoglio parecchie volte.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica