Fallimento Triestina calcio 2012, richiesto dalla procura

Non c’è pace per il calcio a Trieste che sembra non essere più in grado di ripetere gli antichi e sfarzosi fasti del Paron più famoso d’Italia, cioè Nereo Rocco.

L’ultima volta che si era parlato della Triestina calcio, a livello nazionale, era stata per la trovata di riempire gli spalti vuoti dello stadio con delle gigantesche sagome fotografiche…il che è tutto dire, ma ora torniamo a parlare di quella che è stata una gloriosa società per il suo probabile fallimente.

Infatti la Procura di Trieste ha chiesto al Tribunale civile il fallimento della Triestina calcio targata Sergio Aletti. Nella giornata di ieri le perquisizioni delle Fiamme Gialle nella sede della società, che sarebbe piena di  debiti: sei milioni di euro, dei quali 1,4 per Iva rimasta inevasa. Entro il prossimo lunedì il club dovrà presentare al Tribunale un piano  per uscire dalla critica situazione finanziaria.

Lo scorso 29 dicembre, sul sito societario, compariva un comunicato stampa  in cui si parlava di articoli travisati dalla stampa, di attacchi gratuiti ad una persona appena colpita da ictus e dell’amore per il club affermando di “voler troppo bene a questa squadra e a questi colori per andarsene”.

Aletti stesso ha riferito in merito: “In relazione alla problematica inerente l’IVA 2010 e della relativa paventata scadenza del 27 dicembre 2011 si precisa che il 27 dicembre era una scadenza relativa al versamento dell’acconto IVA 2012 riconducibile alla nostra gestione, versamento non effettuato in quanto la nostra posizione era a credito. Relativamente all’IVA 2010 semplicemente la scadenza del 27 dicembre non esisteva e si sta eseguendo la rateizzazione dell’importo a termine di legge. Relativamente al Daneu non possiamo che ribadire quanto già espresso nei giorni scorsi, confortati pure dalla comunicazione dello stesso proprietario dell’albergo di cui siamo in possesso attestante la regolarità dei rapporti tra le nostre Società”.

 

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica