Europa League: Sampdoria, stagione finita in Europa

La notte tragica di Europa League per le nostre squadre, era già cominciata con l’eliminazione della Sampdoria.

I blucerchiati, perdendo il match interno Sampdoria – Psv Eindhoven 1-2 e, complice la contemporanea vittoria del Metalist contro il Debrecen, avevano salutato l’Europa per primi.

Un altro duro colpo a pochi mesi di distanza dalla cocente delusione, maturata per l’eliminazione nei preliminari di Champions League, ai supplementari, contro i tedeschi del Werder Brema.

La ricetta di capitan Angelo Palombo, però, è chiara: “L’Europa League è sempre l’Europa League, uscire da una competizione europea non fa mai piacere. Vorrà dire che ci rifaremo in campionato e in Coppa Italia. Quest’anno la Serie A è più strana del solito, estremamente equilibrata: al momento siamo in una buona posizione e cercheremo di fare meglio possibile”.

L’allenatore Domenico Di Carlo, non digerisce, però, la sconfitta: “Usciamo sconfitti in maniera immeritata, dispiace per le occasioni non concretizzate anche nelle precedenti partite. Dispiace, perché questa partita l’avevamo preparata bene. Avevamo voglia di fare un’impresa, per proseguire il nostro cammino in Europa, invece siamo qui a commentare un’altra eliminazione dopo quella cocente dalla Champions League. L’amarezza più grande è che per un tempo avevamo messo sotto una formazione di spessore come il PSV, alla quale non abbiamo concesso neppure un tiro in porta. Il problema più grande è che non riusciamo a concretizzare”.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica