Delio Rossi – Ljajic, rissa durante Fiorentina – Novara

Dopo trentun minuti di gioco la Fiorentina si trova sotto di due reti. Il Novara, retrocesso, sta infatti vincendo al Franchi grazie alle reti di Jeda e al rigore realizzato da Rigoni. Delio Rossi deve correre ai ripari e richiama in panchina il giovane talento serbo Ljajic che non approva la sostituzione, nonostante il suo scarso impegno sul campo, e applaude ironicamente la scelta dell’’allenatore.

Non sappiamo cosa sia scattato nella mente del tecnico viola in quel preciso momento ma è seguita una scena surreale, mai vista, forse, prima d’ora sui campi da calcio professionistici. Rossi si scaglia fisicamente sul suo giocatore e devono intervenire Romulo e De Silvestri per separarli con il quarto uomo, Tommasi di Bassano del Grappa, che prontamente informa via auricolare l’arbitro Giannocaro, intervenuto però a rissa finita e che non ha preso nessuno provvedimento nei confronti dei due protagonisti.

I tifosi viola al Franchi si schierano dalla parte dell’allenatore contestando fin da subito il calciatore. La curva Fiesole applaude e dedica cori, al rientro in campo, il tecnico. La Fiorentina agguanta poi il pareggio grazie a una doppietta di Montolivo.

A fine partita  la società non può che esonerare l’allenatore, Andrea Della Valle con tono serio spiega a microfoni aperti che : “Un atto grave, doloroso. La decisione è esonerare il tecnico, noi portiamo avanti altri valori. Lo facciamo anche per il suo bene, è stressato. lui è pronto  chiedere scusa, essendo un uomo molto per bene. Ma la scelta è quella. Verrà punito anche Ljajic”.

Sulla panchina viola potrebbe sedersi Guerini.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica