Come sarà la Juventus di Gigi Delneri?

I meno giovani ricorderanno l’esordio in Serie A di Gigi Delneri in casa della Juventus. Era il 15 settembre 2001, e quel Chievo Verona dei miracoli, neopromosso in Serie A, strappò applaudi nonostante la sconfitta per 3-2 al vecchio Delle Alpi di Torino.

Un Chievo Verona veloce, ordinato, tattico, che passò in vantaggio per ben due volte (una papera di Buffon, ricordate?, ed una bella azione, in entrambi i casi finalizzate da Marazzina).

Tacchinardi, Tudor ed un rigore di Salas consegnarono la vittoria ai bianconeri. Quella stagione consacrò Gigi Delneri nella massima serie, stagione segnata da alcune prestazioni memorabili, come la vittoria in casa dell’Inter per 2-1.

Il gioco di Delneri veniva allora targato con un plateale 4-2-4, l’allenatore friuliano in realtà ha sempre fatto del gioco 4-4-2 con fasce a trazione anteriore un marchio di fabbrica del proprio manico.

Una torre con una seconda punta a svariare (ai tempi del Chievo il tandem era composto da Corradi – Marrazina), fasce irrobustite (Luciano/Eriberto – Manfredini sulle fasce, sempre nel chievo dei miracoli), centrocampo di forza. Anche quest’anno, la Sampdoria di Delneri ha fatto perno su una torre di peso (19 gol per Pazzini) e fasce ben assortite con Mannini, Ziegler, Poli e Semioli a fare gli straordinari sulle fasce.

I tifosi bianconeri allora cominciano a chiedersi come sarà la nuova Juventus di Gigi Delneri, e quali linee seguirà il calciomercato estivo per plasmare la nuova rosa agli ordini del tecnico ex Sampdoria. Sulle fasce Grosso e Camoranesi non danno garanzie di presenza per la prossima stagione, Marotta in questo senso dovrà rimpinzare le corsie bianconere.

I nomi di Ziegler, Kuyt e Malouda sono da tempo sulla lista della spesa, anche se gli ultimi due rispondevano di più alle fantasie di Benitez che non ad altro. Manca un bomber, forse anche due: Iaquinta, attaccante versatile che potrebbe fare comodo al gioco di Delneri, e Amauri, unica torre in rosa dopo l’addio annunciato di Trezeguet, avranno bisogno di rinforzi.

Pazzini non si sposta da Genova, Torres ha offerte fantascientifiche da parte dei club europei, soltanto Dzeko è concretamente opzionabile per l’attacco juventino della prossima stagione. A centrocampo arriverà quasi sicuramente Palombo, perno della Samp di quest’anno, mentre in difesa sia i centrali che i terzini avrebbero bisogno di un restyling. A questo punto non resta che aspettare l’inizio dei lavori in casa Juventus: calciomercato alle porte, c’è un programma ambizioso da buttare giù. E sbagliare due volte non sarà concesso. I tifosi quali giocatori vorrebbero alla Juventus per il prossimo anno?

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica