Ciclismo Radioshack, Bruyneel deluso dai fratelli Schleck

Con la Liegi – Bastogne – Liegi di domenica, si è chiusa la stagione primaverile delle grandi classiche. Il bilancio per il team Radioshack Nissan è davvero dei meno lusinghieri e il team manager Joahan Bruyneel non ha nascosto la sua profonda delusione.

“ Siamo ben lungi dall’essere soddisfatti. Nella prima parte di stagione – ha commentato –  sentivo di avere fiducia nelle potenzialità della squadra e il secondo posto di Fabian Cancellara alla Milano-Sanremo mi ha confermato le sensazioni. Poi però è arrivato l’infortunio al Giro delle Fiandre per lo svizzero e così abbiamo perso ogni possibilità di essere protagonisti sul pavé. Puntavamo sulle Ardenne per tornare protagonisti, ma anche qui il bilancio è stato assolutamente negativo: non siamo riusciti a piazzare nemmeno un corridore nei 20 alla Liegi”.

Sperando che questi risultati possano dare una nuova spinta alla squadra in vista dei prossimi mesi,  il belga non ha risparmiato le critiche alle stelle della sua squadra: “Sinceramente non so per quale motivo i fratelli Schleck siano stati così lontani dal loro rendimento abituale, visto che non hanno neanche avuto grossi problemi fisici che hanno rallentato la loro preparazione”. Peraltro Bruyneel aveva provato a convincere Frank a partecipare al Giro e non al Tour, ma senza successo.

Intanto, dopo il Trittico delle Ardenne,  la classifica UCI World Tour vede sempre in testa Tom Boonen (Omega Pharma – Quick Step), ma alle sue spalle sale Vincenzo Nibali (Liquigas – Cannondale), mentre terzo si conferma Samuel Sanchez (Euskaltel).

 

Classifica Individuale
1  BOONEN Tom – Omega Pharma-Quick Step   366
2  NIBALI Vincenzo – Liquigas-Cannondale   272
3  SANCHEZ GONZALEZ Samuel – Euskaltel-Euskadi   252
4  SAGAN Peter – Liquigas-Cannondale   229
5  RODRIGUEZ OLIVER Joaquim – Katusha Team   222

 

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica