Chievo – Lazio 0-1, Mauro Zarate spedisce le Aquile al primo posto

Mancando la vera Aquila reale dello show pre – partita, è bastato il 1° lampo stagionale di Mauro Zarate per far volare la Lazio in testa alla classifica di Serie A.

Chievo – Lazio 0-1 ha permesso alla squadra di mister Edoardo Reja, di agganciare l’Inter di Rafa Benitez a quota 10 punti, guardando tutti dall’alto.

I padroni di casa, alla 2° sconfitta interna consecutiva, pagano la giornata no dei bomber Davide Moscardelli e Sergio Pellissier, quest’ultimo uscito successivamente per infortunio.

Lazio basata invece sull’imprevedibilità di Hernanes, e sugli inserimenti sempre pericolosi di Mauri e Floccari.

Un primo tempo in cui i biancocelesti sembravano dover assistere all’ennesima partita negativa dell’argentino Zarate, capace di procurarsi diverse occasioni da gol, fallendole tutte: prima si faceva chiudere in uscita dal portiere Stefano Sorrentino, poi una mezza rovesciata bloccata, ed infine, su perfetto assist di Floccari, mancava il piatto vincente sul secondo palo, spedendo clamorosamente fuori.

Nel secondo tempo, il gol partita: Mauri lanciava in profondità lo stesso Zarate, che, dopo aver bruciato il difensore clivense Cesar, questa volta riusciva a fulminare Sorrentino con un perfetto diagonale rasoterra.

Per l’argentino il ritorno alla rete, che addirittura mancava dallo scorso febbraio.

Questo timbro bastava alla Lazio per festeggiare un’altra prova positiva, con tanto di primato. Chissà dove potrà arrivare la squadra di Reja.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica