C’era una volta Mauro Zarate

Mauro Zarate, 25 milioni di euro, è il calciatore che nella sua gestione è costato di più nell’era Lotito.

Per Mauro Zarate, si tratta della terza stagione alla Lazio e dopo un exploit che aveva illuminato gli occhi di tutti gli amanti del bel calcio, il ragazzo di Haedo sembra aver smarrito la bussola.

A Roma la domanda che più frequentemente si sente fare è la seguente: chi è Zarate veramente? Il guaio è che non ci sono risposte di sorta.

Sono lontani i tempi in cui Delio Rossi fu costretto a renderlo titolare in seguito a prestazioni e gol superlativi, sono vicini invece quelli in cui Mr. Ballardini lo teneva in panchina o peggio ancora lontano dalla porta, una volta messo in campo.

E i problemi e i malumori iniziarono a serpreggiare proprio in quel contesto di scarsa fiducia nei suoi confronti, malumori non migliorati con l’arrivo in corsa di Edy Reja. Mauro Zarate lo scorso anno ha decisamente affrontato una stagione difficile, sotto livello, e quel che è peggio è che tutti si domandano dove sia finito il fenomeno visto durante la prima stagione in biancoceleste.

In questa nuova stagione le cose sembrano essere diverse. Mauro Zarate gode della stima di Edy Reja, gioca titolare, ha trovato l’amore, è amato da tutti.  Insomma per un ragazzo giovane ed emotivo come lui, il terreno dovrebbe essere ottimale, eppure, le prime prestazioni del ragazzo lasciano ancora perplessi.

Arriva cosi la prima bocciatura della stagione, sabato in Fiorentina-Lazio, giocherà Floccari con un cambio di modulo suggerito anche dal pessimo momento di Mauro Zarate, arrivato ormai a quota 7 mesi di distanza dall’ultimo gol fatto.
Certamente non la prenderà bene, ma la gente laziale inizia a stancarsi di aspettarlo…. e alle porte c’è Tottenham….

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica