Calcioscommesse, Conte indagato: ultime news

Mattinata ad alta tensione. Le indagini sullo scandalo Calcioscommesse hanno fatto scattare ancora una volta le manette, questa volta coinvolgendo direttamente giocatori e tesserati di Serie A. I nomi più clamorosi coinvolti sono il capitano della Lazio Stefano Mauri, l’ex Genoa Milanetto e l’ex Novara Bertani, insieme a molti altri. Ancora più rumore, però, ha fatto la notizia che anche Antonio Conte, attuale allenatore della Juventus, è stato iscritto al registro degli indagati per i suoi trascorsi al Siena e per alcune testimonianze rilasciate di recente che lo coinvolgono nello scandalo. Sarebbe stata perquisita la casa dell’allenatore bianconero, insieme ad altri giocatori e dirigenti citati da Filippo Carobbio nella sua testimonianza shock dei giorni scorsi.

La macchia del calcio infetto si sta diffondendo sempre di più Persino un nazionale sarebbe coinvolto: una perquisizione sarebbe stata disposta ed effettuata nei confronti di Domenico Criscito, convocato da Prandelli e attualmente in forza allo Zenit San Pietroburgo di Spalletti. Anche Kaladze sarebbe sospettato di aver avuto un ruolo nella vicenda, ma è bene sottolineare come le perquisizioni e le iscrizioni al registro degli indagati non significano molto circa le responsabilità dei protagonisti. Anche per quanto riguarda Antonio Conte, le sue responsabilità potrebbero ancora risultare nulle. Lo stesso avvocato dell’allenatore ha ribadito ancora una volta di come il suo cliente sia completamente estraneo ai fatti.

Per riassumere, il Gip di Cremona, Guido Salvini, ha richiesto la custodia cautelare in carcere per Stefano Mauri, capitano della Lazio; Omar Milanetto, centrocampista del Padova, ex Genoa; Cristian Bertani, attaccante della Sampdoria, ex Novara; Paolo Acerbis, portiere del Vicenza; Alessandro Pellicori, ex attaccante del Torino; Marco Turati, difensore del Modena; Matteo Gritti, portiere dei romeni del Petrolul Ploiesti; Ivan Tisci, ex centrocampista e ora direttore sportivo.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica