Calciomercato, movimenti tra le big

Il caso sul macedone Pandev (che è inseguito da molti club europei, ma in Italia lo marcano stretto Inter, Juve e Fiorentina) si sta per risolvere: infatti entro martedì verrà eletto il collegio arbitrale della Lega che fisserà da lì a poco l’udienza per lo scontro Lotito – Pandev.

Come detto il macedone ha molti stimatori, ma quella che più lo ha a cuore sembra l’Inter, che visti i vari infortuni che stanno decimando l’attacco nerazzurro. La Juventus, dal canto suo, osserva la situazione per il dopo Trezeguet, mentre la Fiorentina sembra interessata ma il continuo miglioramento di condizione di Mutu allontana Pandev dai viola.

Tra gli attaccanti in lista di partenza c’è anche David Suazo, visti i movimenti Inter – Pandev di cui sopra. Si parla allora di un possibile trasferimento di Suazo al Livorno, dove sia Lucarelli che Tavano non sembrano essere almeno per il momento molto utili alla causa amaranto.

Le squadre più in movimento in Italia sembrano dunque l’Inter e la Fiorentina. Si parla di una possibile cessione dai parte dei viola dell’esterno Vargas ai neroazzurri, e secondo la stampa peruviana, ci sarebbe anche il Real Madrid che vorrebbe il giocatore, avendo offerto 20 milioni di euro che comunque, stando a Corvino, sarebbero pochi. Restando sempre in casa viola si parla del possibile trasferimento di Brighi e Mexès, due giocatori fondamentali per la Roma anche se davanti ad un’offerta interessante i giallorossi potrebbero cercare di battere cassa.

D’Agostino intanto domenica andrà a giocare nella “sua” Palermo, contro la squadra dove ha mosso i primi passi, e proprio in un’intervista ha dichiarato che per lui sarebbe un sogno chiudere la carriera con i rosanero.

Concludiamo con le voci che circolano da qualche giorno e riguardano la Juventus. Lo scambio tra Juventus e West Ham per Giovinco e Behrami sembra qualcosa di concretizzabile. L’agente della “formica italiana” smentisce però la trattativa: “Sebastian è interessato solo al progetto Juve”, mentre l’agente dello svizzero Behrami, dal canto suo, preferisce non commentare: “E’ ancora troppo presto, vedremo a gennaio”. 

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica