Calciomercato Juventus: molte idee slittano a giugno

Oggi lunedì 3 gennaio 2011 si parte ufficialmente con la sessione di calciomercato invernale.

Tante le squadre impegnate ad operare sia in entrata che in uscita, la maggior parte delle operazioni è stata vociferata nelle ultime settimane e adesso vediamo quali di queste voci si apprestano a diventare realtà.

La Juventus in questi giorni ha dovuto fare i conti con le partenze di Lanzafame e Sissoko: Luca Cigarini e Ivan Rakitic sono i candidati numeri uno ad entrare come rimpiazzi nella rosa bianconera.

Per il centrocampista italiano, di proprietà del Napoli e in prestito al Siviglia, c’è già stato un primo contatto.

Gigi Delneri avrebbe dato la propria preferenza, ma la situazione al momento non è facile, visto che il Siviglia non ha intenzione di privarsene e il Napoli sta cercando di far riscattare un valore economico del suo cartellino a livelli più alti di quanto non lo fossero 1 anno fa.

Anche per Rakitic, la prospettiva di gennaio è alquanto improbabile: la Juventus deve fare i conti con lo Schalke 04 che non vuole lasciar partire il giocatore entro giugno. Più facile invece che la Juve risolva la questione attaccante in questo gennaio. Luca Toni e Sergio Floccari sono in cima alla lista di preferenze, soprattutto per motivi di condizioni.

Luca Toni è in rottura con il presidente del Genoa Enrico Preziosi, che ha definito insufficiente la sua prestazione al girone di andata; Sergio Floccari invece si allontana dai posti da titolare della Lazio, specie se in casa biancoceleste si fa realtà l’affare Santa Cruz.

L’operazione Alberto Gilardino infine è quella che ha più voce in capitolo per questo calciomercato invernale in casa Juventus: a Firenze, i tifosi viola stanno contestando l’attaccante, probabile però che il club lo ceda a giugno, trovando il tempo di rintracciare un suo sostituto. La Juventus aveva offerto Amauri come contropartita tecnica ma quest’ultimo aveva fatto capire che l’idea non era di suo gradimento.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica