Cagliari – Milan 0-1: esordio con firma per Cassano

Che Antonio Cassano fosse un genio del calcio, non è certamente un mistero e il talento barese ha dimostrato anche nella partita di ieri a Cagliari, di poter cambiare la partita con una giocata.

La gara di ieri tra Cagliari – Milan è stata risolta infatti da una delle solite Cassanate, ma intendiamoci, non quelle che l’hanno portato alle cronache per fatti non sportivi, ma per le Cassanate in campo, quelle capaci di decidere le partite.

Mister Allegri schiera in campo una formazione forzata, causa i troppi infortuni e inizialmente Cassano va in panchina. Lontano ancora dalla forma ideale e appesantito dai 2 mesi fermo alla Sampdoria.

La partita non accenna a sbloccarsi in nessun modo, solo un colpo di genio potrebbero cambiare le sorti di un pareggio che  sembra scritto. Allegri a 17 minuti dalla fine decide di rischiare tutto e fa entrare Strasser al posto di Gattuso e Cassano per il giovane Merkel, all’esordio in serie A.

Sono proprio questi 2 che hanno stretto subito amicizia, che danno i 3 punti ai rossoneri. Dopo pochi minuti dall’ingresso in campo, Cassano scambia con Robinho, entra in area, vede Strasser libero sulla sinistra e lo serve. Il giovane della Sierra Leone insacca alle spalle di Agazzi. E’ delirio!

Il Milan trova 3 punti d’oro, grazie al giovane talento chiesto già da squadre come Sampdoria e Lazio, ma restato a Milano per ordine di Allegri.

Cassano dunque decisivo, come lui sa fare, con un assist dei suoi.

Strasser invece è l’uomo che non ti aspetti, il giocatore che doveva essere inizialmente titolare e poi andato in panchina, che entra e decide una partita con un tiro. Un tiro che vale 3 punti.

In attesa che il barese rientri in forma, i milanisti possono sognare di aver trovato un nuovo idolo, Rodney Strasser.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica