Attentato Mourinho: un tifoso del Deportivo aveva cercato di accoltellarlo

Brutta, bruttissima avventura capitata allo Special One, Jose Mourinho.

L’allenatore più famoso al mondo, attualmente al Real Madrid, ha subito un vero e proprio attentato da parte di un tifoso del Deportivo La Coruna.

Il fatto è accaduto il 25 febbraio scorso, ma solo nelle ultime ore è venuta a galla la rivelazione schok.

A quanto pare Mourinho si trovava in albergo, dove stava firmando degli autografi ai tifosi del Real, quando ad un tratto un tifoso avrebbe aggredito la guardia del corpo dello Special che si sarebbe frapposta tra l’allenatore e l’aggressore.

La guardia del corpo avrebbe messo al sicuro Mourinho e dopo si sarebbe fatto medicare avendo esso stesso ricevuto una pugnalata.

Il Real Madrid avrebbe rivelato tutto solo ora per permettere al tecnico e al suo body guard di riprendersi dallo schok.

Sicuramente una bruttissima vicenda, che spiega anche il rapporto che il portoghese ha instaurato in Spagna con il mondo del calcio.

Un gesto comunque non giustificabile, che vede nel tentato omicidio l’accusa principale mossa all’aggressore, di cui però, non sono state diramate le generalità.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica