Zaccheroni, le distrazioni nonostante tutto

Il quarto posto è ancora un traguardo possibile, visto che la matematica non ci condanna”così Alberto Zaccheroni cerca di mantenere i suoi uomini sincronizzati sul finale di stagione.

Molte sono infatti le distrazioni che la Juventus ha in questo momento: trattative per il tecnico (uno su tutti Benitez), per il dg (Marotta) del prossimo futuro. “Ai miei ragazzi chiedo di conservare la massima concentrazione e di restare in partita per tutti i novanta minuti”.

Aggravante da non sottovalutare è la situazione infortuni che la Juve ha collezionato durante la stagione: ben 66 ko. Mister Zaccheroni sottolineando la questione infortuni, si prende comunque le sue responsabilità:

Che quello con la Juve fosse un impegno complicato lo sapevo, onestamente però non avevo preventivato la mancanza di molti uomini importanti dato che sono qui da gennaio. Impossibile trovare un giocatore della Juve che non abbia avuto problemi fisici quest’anno ma non voglio cercare alibi e mi prendo comunque le mie responsabilità”.

La testa vola inevitabilmente, sulla Juventus che sarà. L’attuale allenatore, consapevole del suo ruolo di traghettatore, lancia consigli al suo quasi sicuro successore Benitez:

Se vorrà un regista davanti alla difesa, questo non sarà Melo, ma se si vuole uno capace di farsi sentire in mezzo al campo, il brasiliano è perfetto”.

Intanto domani la società bianconera annuncerà forse Andrea Agnelli come prossimo presidente. Torna dunque un Agnelli sulla poltrona più alta della società juventina, con ruolo operativo dopo quasi mezzo secolo, l’ultimo era stato il padre Umberto.