Virtus Bologna- Kobe Bryant, Sabatini scrive al presidente Obama

claudio_sabatini

“Una ne pensa e cento ne fa” potremmo dire di Claudio Sabatini, il patron della Virtus che si è ormai lanciato anima e cuore in questa crociata che ha lo scopo di portare a Bologna Kobe Bryant, uno dei giocatori più famosi dell’Nba, durante la serrata del campionato professionistico americano.

L’ultima trovata di Sabatini è stata quella di scrivere una lettera, una mail per la precisione niente poco di meno che  al 44esimo presidente degli Stati Uniti d’America, Barack Obama. La lettera, che inizia con “Dear Mr. President, We have a dream” fa riferimento ovviamente al black Mamba,  la super stella dei Lakers che è ancora in trattativa con la Virtus, società che vorrebbe approfittare del prolungato lockout nel campionato Nba per far giocare l’atleta americano nella lega di serie A italiana.

La missiva in questione è stata spedita da Sabatini stesso tramite il sito della Casa Bianca, il patron della Virtus lo ha succesivamente reso pubblico tramite il portale ufficiale della societaà cestistica bolognese:

“Egregio Signor Presidente, Abbiamo un sogno: quello di vedere Kobe Bryant giocare nella nostra squadra, la Virtus Pallacanestro Bologna, citta’ conosciuta in tutto il mondo come Basket City. Condividiamo con Lei il desiderio che il lockout Nba finisca presto, ma nel frattempo ci conceda l’opportunità di veder giocare, almeno per una partita, il grande Kobe Bryant con la maglia bianconera in modo tale da farlo diventare parte della nostra storia. Firmato: Claudio Sabatini”.

 

I Have a Dream (Ho un sogno) è la frase iniziale dello storico discorso tenuto da Martin Luther King il 28 agosto del 1963 davanti al Lincoln Memorial di Washington al termine di una marcia di protesta per i diritti civili.