Valentino Rossi, fine carriera nel 2013?

250px-Valentino_Rossi_2010_Qatar

Questa edizione del Wroom 2012, evento che si svolge annualmente a  Madonna di Campiglio è iniziata in un modo abbastanza triste.

Non poteva ovviamente mancare uno dei grandi protagonisti di sempre del  Wrooom Press Ski Meeting, cioè Valentino Rossi,  indiscusso protagonista del mondo delle due ruote. Il pilota Ducati  ha qui colto l’occasione d’inizio anno per esprimere i suoi desideri riguardanti il suo futuro prossimo.  Rossi ha  infatti dichiarato:

“Penso che per il 2013 inizieremo a parlare di contratto durante la stagione perché bisogna organizzarsi, ma non vorrei farlo troppo presto perché si rischia di perdere concentrazione sulla stagione in corso, però lo faremo”. Al momento appare dunque molto remota la possibilità di vederlo in sella a una moto giapponese perché il Dottore  vuole  rimanere alla Ducati ma solo se “ci saranno le condizioni per vincere”, altrimenti “Tutti i piloti sono in scadenza di contratto, quindi, forse, si potranno mischiare un po’ le carte. A me piacerebbe vincere qualcosa qui, far crescere la Ducati, magari fare un paio d’anni e poi smettere”.

Valentino Rossi, a 33 anni, non ha ancora perso la voglia di rimettersi in gioco e di competere ad altri livelli, misurandosi con se stesso perché, coma ha concluso durante l’evento, la fame è ancora la stessa di sempre e quando guida bene, ammette di essere ancora molto veloce, restando molto competitivo. Rossi afferma di non aver perso decimi rispetto a due anni fa e che per tornare a vincere servono solamente le condizioni giuste e per questo motivo torna in sella, pronto a riprovarci, almeno fino al 2013 salvo ripensamenti.