Ultime news calciomercato luglio 2011: Udinese, Catania, Bologna

Ultime news calciomercato luglio 2011: Udinese, Catania, Bologna

Monti caldissimi di calciomercato per l’Udinese e non solamente per l’ormai certa cessione di Sanchez al Barcellona. Il passaggio del cileno in maglia blaugrana, nonostante a giorni alterni vengano fuori continui ostacoli, sembra solamente una questione di formalità. Ora bisogna cercare di mettere a frutto il tesoretto che i catalani verseranno nelle casse friulane, perché durante la prossima stagione ci sarà una Champions League da onorare e senza Sanchez, per non parlare di Inler, le difficoltà, già alte, aumenteranno progressivamente.

Nonostante la mancanza a centrocampo, però, i bianconeri sembrano sempre più vicini all’acquisto di Marco Andreolli del Chievo, difensore classe ’86. Il giocatore ha disputato un’ottima stagione a Verona e Pozzo ha fiducia che ora possa compiere il salto verso una squadra di alto profilo. Staremo a vedere, però, quanto sarà alto il livello dell’Udinese di quest’anno, alla quale dovrebbe approdare anche un nuovo attaccante, promesso dallo stesso presidente dei friulani. Nel frattempo Guidolin sta preparando la squadra per il torneo amichevole di Bayonne, al quale prenderanno parte anche Candreva e Floro Flores, due giocatori sulla lista dei partenti. Rimane in ritiro ad Arta Terme Barreto.

Anche il Catania si sta finalmente muovendo sul mercato in entrata. Dopo aver mandato Morimoto a Novara, la società ha ufficializzato l’arrivo di Sergio Gontàn Gallardo, soprannominato Keko. Si tratta di un giovane attaccante esterno spagnolo, cresciuto nelle giovanili dell’Atletico Madrid ed ex di Real Valladolid, Cartagena e Girona. Keko ha firmato un contratto triennale con un’opzione per altri due anni. Rimanendo sempre sugli stessi colori, ma questa volta sulla maglietta del Bologna, oggi è stato presentato Robert Acquafresca. «Bologna è la mia nazionale, penso a fare bene qui e tutto il resto verrà di conseguenza. Mi auguro di andare in doppia cifra,» ha dichiarato l’ex Cagliari alla Gazzetta dello Sport.

Il Bologna, però, al momento è alle prese con il “caso Bagni”, consulente di mercato dei rossoblù, che la scorsa settimana ha dichiarato che la società aveva idee per i giocatori, ma non i soldi per prenderli. Il presidente Guaraldi è su tutte le furie. «Quando ho ascoltato la sua intervista della scorsa settimana sono balzato sulla sedia- sono state le sue parole alla “rosea” – Ero incavolato nero, fosse per me l’avrei licenziato in tronco. L’ha ascoltata anche Setti, che era all’estero, e anche lui conviene con me. Per non parlare degli altri soci, ho avuto venti telefonate, tutti arrabbiati: uno mette dei soldi e poi deve sentir dire quelle parole da un dipendente, voi come avreste reagito?» In periodo di calciomercato, potrebbe essere un grosso guaio cambiare consulente in corsa.