Tutti i fantasmi di casa Mourinho

C’è qualcosa nell’aria che disturba sicuramente Josè Mourinho.

La prima è una frecciata, forse inaspettata, lanciata dal suo ex presidente all’Inter, Massimo Moratti.

Il numero 1 nerazzurro, ha parlato del tecnico portoghese, in toni, per la prima volta, abbastanza diversi dal solito in una intervista rilasciata ad Italia7 Gold.

“Mettiamola così, è stato come un marito che tradisce la moglie, ma siccome le vuole bene non ha il coraggio di dirglielo e scappa dalla finestra”.

Il riferimento è tutto all’addio dello Special One, poche ore dopo la finale Champions League di Madrid, Inter – Bayern Monaco 2-0, per volare alla corte del Real, nonostante un super contratto lo blindasse fino al 30 giugno 2012.

“Mourinho come Herrera? Il calcio è cambiato, una volta gli allenatori non erano sul mercato, mentre ora sì”, ha concluso Moratti.

Da un ex presidente, passiamo invece a quello attuale: Florentino Perez non avrebbe gradito il comportamento di Mourinho sulla questione Portogallo.

Il tecnico del Real Madrid avrebbe spinto i media per far sì che la società spagnola lo lasciasse libero di guidare la Nazionale del suo paese, per le 2 partite di qualificazione agli Europei 2012.

Perez e la dirigenza non avrebbero gradito, anche perché ritengono che Mourinho sapesse benissimo quanto fosse impossibile concedergli quella deroga.

Alcuni giornali scrivono che nei prossimi giorni ci sarà un incontro chiarificatore, sperando invece che non si crei la situazione opposta: ovvero la rottura.