Tevez al Milan: i dettagli dell’ingaggio

Tevez al Milan: i dettagli dell'ingaggio

Ai tifosi del Milan sembrerà di essere tornati ai bei vecchi tempi, quando la squadra rossonera era in grado di fare il bello e il cattivo tempo sul mercato. Carlos Tevez sembra aver già indossato la maglia rossonera e non ci stiamo riferendo, ironicamente, alla seconda del Manchester City. Proprio il giocatore che in estate sembrava un affare tra Juventus e Inter, che ne avrebbe un bisogno disperato, sta per approdare alla corte di Massimiliano Allegri, che ora si ritrova con un’abbondanza di classe e numero in attacco quasi senza pari. L’unica disdetta è che l’argentino non potrà giocare in Champions League, ma in Campionato potrà dettare legge. La sua capacità di adattarsi ai vari ruoli dell’attacco, partendo da prima punta e poi svariando come seconda o addirittura trequartista, ne fanno una pedina fondamentale per il Milan.

Su che cifre si dovrebbe chiudere? Quasi sicuramente si farà come con Ibrahimovic e il Barcellona: il giocatore arriverà a Milano con la formula del prestito, resta da decidere se gratuito o oneroso, per poi essere riscattato a giugno per una cifra da stabilire. Il Manchester City punterebbe ad avere 30 milioni, cioè la cifra spesa per prelevarlo dal Manchester United, ma è quasi impossibile che il Milan accetti. Si giocherà al ribasso e mentre scriviamo dovrebbe essere già partita l’email con l’offerta ufficiale di Galliani agli sceicchi del club inglese. Si attenderebbe la risposta, che probabilmente non sarà subito positiva.

Il club, però, vuole liberarsi del giocatore, il quale a sua volta desidera fortemente trasferirsi a Milano per tentare la nuova avventura. Tra pochi giorni l’affare verrà definito e se non succederà nulla di clamoroso, il 28 dicembre l’argentino si unirà al club per il ritiro tradizionale di Dubai.