Terremoto Giappone: la testimonianza di mister Zaccheroni





Tutto il Mondo è in apprensione per la tragica situazione che sta vivendo il Giappone.
Terremoto da 8,9 gradi e Tsunami si sono abbattuti con violenza ieri mattina, causando purtroppo centinai di vittime.
Un dramma vissuto in prima persona anche da Alberto Zaccheroni, commissario tecnico della Nazionale giapponese, che in quel preciso istante si trovava nella sua camera al 4° piano di un grattacielo di Tokyo.

“Ho sentito i cigolii e poi ho visto ondeggiare tutto. Sembrava di stare in una casa di gomma. Io il terremoto non sapevo cosa fosse. Ora purtroppo sì”.
Zaccheroni ha poi aggiunto: “ Sono cadute suppellettili varie, le coperture dei condizionatori e poi un intero armadio con i cassetti. Ma danni strutturali grossi qui a Tokio non ci sono stati: le case sono tutte antisismiche, mentre a Sendai soprattutto per lo tsunami che si è scatenato il bilancio si aggrava di ora in ora”.
Il tecnico italiano farà rientro in patria in queste ore, con un aereo organizzato dalla Farnesina.