SuperCoppa Juventus – Napoli 4-2: vincono i bianconeri tra mille polemiche

20120809_supercoppa

La Supercoppa Italiana ha inaugurato ufficialmente la stagione delle polemiche calcistiche 2012-13. A Pechino, davanti ai 60.000 spettatori che hanno affollato lo stadio Bird’s Nest , traducibile con Nido d’Uccello, lo stadio dell’Olimpiade di quattro anni fa, Juventus e Napoli hanno sfidato anche il caldo e umidità per portarsi a casa il primo trofeo della nuova annata.

La Supercoppa Italia è andata oggi alla Juve in una partita che avrà sicuramente molti strascichi viste le discutibili decisioni arbitrali, a cominciare dal rigore dato a Vucinic, per arrivare al trittico di espulsioni rimediate dal Napoli, nell’ordine Pandev, Zuniga e Mazzarri, ma il calcio italiano in Cina arrivava già con una brutta reputazione vista la squalifica per dieci mesi dell’allenatore bianconero Antonio Conte che non si è potuto così godere in panchina il trionfo dei suoi.

La Vecchia Signora è arrivata a Pechino sentendosi accerchiata, sola contro tutti, ed è entrata in campo alla solita maniera, grintosa ed energica, irritando i fragili nervi del Napoli. Sul campo gli azzurri si sono portati in vantaggio due volte, la prima con il solito Matador Cavani e poi con l’erede di Lavezzi, Pandev. La Juventus pareggiava prima con Asamoah e poi con un rigore realizzato dal cileno Vidal. Gli azzurri si sono qui spenti, finendo l’incontro in nove per le decisioni di Mazzoleni, la Juventus ha continuato a giocare, sfruttando l’autorete di Maggio prima di chiudere i giochi con Mirko Vucinic.

Al fischio finale, arrivato dopo i tempi supplementari la Juvents può mettere così in bacheca il suo primo trofeo stagionale.

Queste le formazioni di Juventus-Napoli

 

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Lucio; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Matri, Giovinco. All. Carrera (Conte squalificato). (Storari, De Ceglie, Padoin, Marrone, Giaccherini, Vucinic, Quagliarella).
NAPOLI (3-5-1-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Britos; Maggio, Behrami, Inler, Hamsik, Zuniga; Pandev; Cavani. All. Mazzarri. Panchina: Rosati, Aronica, Dossena, Fernandez, Gargano, Insigne, Vargas.
Arbitro: Mazzoleni.