Serie A: Napoli- Sampdoria 2-0, Mertens rilancia gli azzurri

Rafael_Benítez

La Serie A, dopo Juventus- Roma, aspettava il Napoli alla fatidica ripresa che, dopo la sosta del capitone, cioè quando spesso e volentieri gli azzurri nella loro storia, in seguito alle feste e al riposo natalizio, hanno steccato la prima dell’anno, dovevano misurarsi con la Sampdoria di Mihajlovic.

 

C’era tanto timore, ma anche tanta curiosità, visto le dichiarazioni presidenziali di Aurelio De Laurentiis che aveva promesso ai suoi tifosi il primo colpo stagionale rimasto, al momento, in bilico tra il sì di Gonalons dal Lione e la motivazione di Naingollan, ma per il centrocampista del Cagliari c’è stato un rilancio della Roma. e tutto sembra quindi da rifare. Rafael Benitez da allenatore esperto qual è, per la sfida contro i blu cerchiati di Mihajlovic, non si faceva distrarre dalle sirene di calciomercato, sapendo che ci sono ben altri lidi dedicati rispetto al prato verde del San Paolo, per discuterne e mandava in campo il suo miglior undici, rapido e veloce a mettere sotto i liguri, ma decisamente sprecone in fase realizzativa. Infatti Higuain avrebbe potuto portare i suoi in vantaggio molto prima del gol di Dries Mertens, ed è stato proprio il folletto belga, autore di una doppietta oggi, l’arma letale in più degli azzurri. La Serie A chiama, Napoli risponde: 2 a 0 e il cammino in classifica può così riprendere.

Nell’anticipo di ieri sera la Juventus ha regolata la Roma di Garcia per 3 a 0 cucendosi buona parte del scudetto sul petto, permettendo però agli azzurri di avvicinarsi in classifica alla squadra di Garcia e magari, di continuare a sognare, se il calciomercato di gennaio porterà sul Golfo quei campione che Benitez invoca da tempo, interpreti ideali per il suo progetto di bel calcio.

Rafael_Benítez