Serie B 2011/2012, 33°giornata: Reggina-Brescia 1-1

reggina brescia

Reggina e Brescia pareggiano 1-1, i padroni di casa, in dieci uomini per oltre un’ora, riescono a pareggiare al 90’ con Bonazzoli. Il Brescia era infatti passato in vantaggio al 26′ con Jonathas e sbagliando più volte l’occasione del raddoppio. Entrambe le squadre proseguono la loro stagione per un posto nei play off, ma il pareggio non aiuta molto a raggiungere il loro obiettivo principale. Il tecnico degli amaranto calabresi Angelo Gregucci sceglie per la propria porta Belardi al posto di Mandrini e conferma il 5-3-2 con Campagnacci e Bonazzoli davanti.

Alessandro Calori punta sul 3-5-1-1 solito con Fausto Rossi a centrocampo insieme a Salomon e Vass. In avanti El Kaddouri alle spalle di Jonathas. All’inizio della gara non succede nulla, a parte un errore davanti alla porta avversaria di Barillà. Al 26′ Jonathas porta in vantaggio i suoi, ma sembra che ci sia un sospetto fuorigioco, ma l’arbitro Giacomelli non lo vede, il Brescia protesta. Al 31′ alla Reggina viene annullato un gol di Angella, due minuti dopo Emerson entra col piede a martello su Rossi e viene espulso. Belardi al 39′ evita che lo 0-2 su tiro di El Kaddouri.

Nella ripresa il Brescia vuole chiudere i conti, ma la Reggina non resta a guardare e al 47′, sfiora il pari con Bonazzoli. Per il Brescia al 57′ Rossi va vicino al raddoppio ma poi tira alto sopra la traversa. Per i calabresi entrano Viola e Montiel ma il protagonista principale è ancora il portiere Belardi che compie due interventi che salvano ancora il risultato su El Kaddouri e Piovaccari. Nel finale Arcari sbaglia l’uscita e si fa superare da Bonazzoli che di testa segna la rete del pareggio.