Serie A: oggi Juventus, Palermo e Sampdoria giocano in casa





Questa 7° giornata del campionato di Serie A, in programma oggi, domenica 17 ottobre 2010, prevede 3 turni casalinghi per Juventus, Palermo e Sampdoria, ovvero le formazioni italiane, insieme al Napoli, che giovedì saranno impegnate in Europa League.
Allo stadio Olimpico di Torino, inizio ore 15, ecco la sfida Juventus – Lecce: i bianconeri di Luigi Delneri, dopo il bel pareggio contro l’Inter prima della sosta, cercano il successo per non perdere troppo terreno dalla zona scudetto.

Nella probabile formazione della Juventus, rientra dall’inizio l’attaccante Amauri, per un modulo (4-5-1) che prevederà l’arretramento di Fabio Quagliarella sulla fascia laterale di centrocampo.
Verso la panchina, quindi, Alessandro Del Piero e Vincenzo Iaquinta.
In casa Lecce c’è ottimismo per il buon inizio di stagione, con mister Luigi De Canio che punta sui gol di Corvia, che sarà supportato dall’ex juventino Ruben Olivera e dall’estroso argentino Piatti.
Palermo – Bologna, allo stadio Renzo Barbera, potrebbe lanciare in alta classifica una delle 2 formazioni in caso di vittoria.
Sarà anche la sfida tra portieri della Nazionale azzurra, ovvero Salvatore Sirigu ed Emiliano Viviano.
I rosanero, che saranno senza gli infortunati Miccoli, Rigoni e Liverani, si affidano al centravanti cileno Mauricio Pinilla, favorito nel ballottaggio col compagno di squadra Massimo Maccarone.
Alla coppia Ilicic – Pastore le chiavi in mano per accendere il gioco della formazione guidata dal tecnico Delio Rossi.
Toccherà, come sempre, a Marco Di Vaio (vice – cannoniere della Serie A con 4 gol), caricarsi sulle spalle il Bologna: mister Alberto Malesani non si copre, anzi proporrà il 4-3-3 con Gimenez e Ramirez sugli esterni.
Lo stadio Luigi Ferraris si è sistemato a tempo di record, dopo i disastri di martedì sera in Italia – Serbia, per accogliere il match Sampdoria – Fiorentina.
C’è ancora aria tesa nel capoluogo ligure, dove arriveranno i serbi Sinisa Mihajlovic e Adem Ljaijc, che potrebbero essere sonoramente bersagliati dal pubblico genovese: “I serbi temono solo le bombe, non i fischi”, ha sentenziato il tecnico viola.
La Sampdoria di Mimmo Di Carlo non vince da 1 mese e mezzo (29 agosto, 2-0 alla Lazio), ed ha collezionato molti pareggi.
Formazione già scelta con i soli ballottaggi Tissone – Poli e Guberti – Koman.
La Fiorentina è priva dello squalificato Riccardo Montolivo, che a centrocampo sarà sostituito dall’argentino Santana.