Serie A Inter – Juventus sabato 29 ottobre 2011

Serie A Inter - Juventus sabato 29 ottobre 2011

Il Derby d’Italia. Così è ormai chiamato da anni uno degli scontri più affascinanti del nostro campionato. Che questa definizione sia legittima oppure no (i milanisti non sembrano molto d’accordo), Inter-Juve è da sempre una sfida che decide per un verso o per un altro le sorti del campionato. Questa volta, però, lo scudetto coinvolge allo stesso tempo entrambe le squadre, ma in modi completamente diversi.

L’Inter è reduce da un amarissimo pareggio che un rigore più che generoso stava per trasformare in una clamorosa disfatta. Moratti ha sbottato ancora una volta, affermando che le massime punizioni accordate agli avversari dei nerazzurri stanno diventando un po’ troppe. Arrivare alla sfida con la Juve con una simile polemica montante sembra la ricetta per un disastro. Già troppe volte questa sfida è stata avvelenata da sospetti di favoritismi, senza contare la richiesta di Andrea Agnelli di escludere i nerazzurri dalla Champions.

Alla sfida di San Siro si arriva con una selva di infortunati enorme. Ci si potrebbe costruire una squadra intera e pure abbastanza competitiva. Tra i tanti, Ranieri deve rinunciare a Forlan, Samuel, Julio Cesar e Ranocchia, mentre la Juve sta tentando di bruciare le tappe per recuperare Krasic e Buffon, ma le speranze sembrano poche. Conte sembra intenzionato a schierare Pepe e Vucinic come esterni, a sostegno di Matri come unica punta. I nerazzurri, invece, confermano Sneijder a sostegno di Zarate e Pazzini, sperando di poter scardinare la difesa avversaria. Una vittoria per l’Inter significherebbe tornare a lottare per la vittoria finale. Un altro risultato sancirebbe forse l’addio definitivo ai sogni di gloria.