Serie A, il “buon gusto” della domenica!

 

Sono un tifoso della Sampdoria da quando avevo 7 anni. Questa stagione l’ho vissuta un pò diversamente rispetto alle altre: la Serie B ha portato tempi e modi diversi di seguire la propria squadra del cuore. E’ stata un’annata difficilissima, siamo tornati in Serie A grazie alla vittoria ai playoff, ma per la prima parte della stagione non ci siamo certo ritagliati un ruolo da protagonisti in campionato.

Mister Iachini ha realizzato l’impossibile, recuperando terreno a suon di vittorie e punteggi decisivi; certo, c’erano squadre, come il Pescara di Zeman, che sembravano venire dal pianeta Marte, altre ancora sono state delle sorprese (Verona, Sassuolo), altre invece solide conferme (Torino). La cosa che meno mi è piaciuta di questa Serie B, però, è stata il sabato. Le partite giocano al sabato. Ho perso gli amici che lavoravano anche di sabato, loro non sono venuti più allo Stadio, e altre vecchie abitudini, come pranzare insieme prima della partita, non è stato possibile mantenerle, ad esempio da parte di chi ha bambini piccoli e al sabato si è ritrovato a dover badare a loro all’uscita dalle scuole.

Adesso sto aspettando la Serie A, beneamata Serie A!, che gioca di domenica, giornata libera, per tutti. E noi siamo tornati! Ci si ritrova a pranzo, si invitano amici e parenti, si pranza giusto in tempo per arrivare al divano, accendere la tv e vedere la partita, aspettando il caffè o l’ultimo boccone di gelato fresco, comprato di mattina in pasticceria.  Si arriva all’intervallo che si ha di nuovo voglia di “stuzzicare qualcosa”, bere una birra, tirare fuori qualche snack o qualche salatino, mentre vediamo gli highlights delle altre partite della giornata.

Io amo bere birra Peroni e, resti tra noi, penso che porti fortuna alla mia Sampdoria – sono un po’ scaramantico, che ci volete fare! Mi piace tutto di lei, dal colore della bottiglia al sapore, passando per il nome, che ormai è una bandiera dell’Italia, un pò come la Barilla per la pasta o la Fiat per le automobili. La birra è Peroni, chi altri?

E’ tutto come la famosa pubblicità, quella che racconta  “il gusto della domenica” e tantissime famiglie seguono questa buona abitudine di riunirsi la domenica davanti ad una Peroni.

 

 

Lo farò anch’io, e mi sto già organizzando per la prima di campionato, che si giocherà a fine agosto.

 

 

Un mio amico, di nome Emiliano, vive a pochi isolati dal porto di Genova. Ha un enorme terrazzo, ben curato, con piante, sdraio, frigorifero,  quanto basta per prenderci il sole o per cenare insieme ad altre persone all’aperto. Gli ho proposto un menù freddo, freddissimo per la prima di fine agosto: insalata di riso, cotolette di pollo, contorno di patatine, insalata e pomodoro, e birra Peroni a gogo. Per noi che facciamo tanto baccano durante le partite in tv, come se fossimo allo stadio, questo menù ci terrà a bada, almeno per un po’.  Speriamo che il tutto non ci vada di traverso e che la Samp ci permetta di fare tanti di quei brindisi che finiremo le scorte di Peroni in frigo.

 

A questo punto vi chiedo per quale squadra tifate e qual è il gusgto della vostra domenica.
Fatemi sapere poi se anche per voi Peroni è un portafortuna per la vostra squadra.
Magari avremo scoperto un ingrediente segreto che nessuno conosceva!

 

(credits foto: Paolo Piscolla)

 

 

 

 

Articolo sponsorizzato

Viral video by ebuzzing