Serie A 3° Giornata sabato 17 domenica 18 settembre 2011





Si avvicina la terza giornata di campionato e nonostante si siano giocati solamente novanta minuti di Serie A, è già tempo di grandi sfide, che alla lunga potranno essere decisive. L’inizio sarà agrodolce con Cagliari-Novara alle 18 di sabato, ma già la sera si parlerà di sfida da dentro o fuori. Non per le due squadre, forse, ma sicuramente per i due allenatori, con Gasperini decisamente più in bilico di Luis Enrique. L’Inter ha ciccato clamorosamente tutte le tre partite ufficiali di questo inizio di stagione e se la Supercoppa contro il Milan si poteva perdonare, meno accettabili sono le sfide contro Palermo e Trabzonspor. La Roma, però, non sta certo meglio, essendo anch’essa reduce da due clamorosi passi falsi in Europa League e in campionato. Ad entrambe serve una vittoria e un pareggio scontenterebbe tutti. Più tensione di così sarebbe proprio impossibile da mettere.

La domenica sarà aperta da Atalanta-Palermo, due squadre che hanno dimostrato di essere in forma e avranno bisogno di confermarsi. Nel pomeriggio particolarmente interessante sarà la sfida tra Udinese e Fiorentina, con i viola che saranno chiamati a dimostrare di potersi giocare un posto nella prossima Champions League. Uguale missione per l’Udinese, che una volta assaggiato il dolce sapore dei preliminari, non vorrà certo farsi mancare il piatto forte nel 2012. La Juventus sarà di scena a Siena e per i bianconeri toscani sarà veramente dura visto lo stato di forma della compagine torinese. La Lazio, dopo la buona prova di San Siro, riceverà il Genoa, che è sempre un brutto cliente.

La sera sarà chiusa dal match clou: Napoli-Milan. Entrambe le squadre sono reduci da grandi soddisfazioni in Champions League, ma i partenopei, oltre a giocare in casa, hanno dimostrato di essere più in forma dei campioni in carica. Al Milan continuerà a mancare Ibra, insieme a Boateng e Ambrosini. Previsto però il ritorno di Robinho.