Serie A 2011 10° Giornata: Lecce – Novara, Parma – Cesena

giovinco-parma-solo-230x155

Sfida salvezza al Via del mare di Lecce dove i salentini ospitano il neo promosso Novara. Di fatto battendo gli uomini di Tesser Corvia e compagni sorpasserebbero in classifica i piemontesi.

Il Lecce vorrà fare bottino pieno dopo aver perso l’occasione d’oro di battere il Milan in casa facendosi rimontare un tre a zero diventato poi quattro a tre al fischio finale. Per la sfida di domani Mister Di Franceso deve ancora valutare le condizioni di forma di Giacomazzi, febbricitante, e Obodo alle prese con un problema muscolare.

Il Novara scende a Lecce privo di Ludi, del portiere titolare Ujkani e di Pinardi mentre resta da vedere se Lisuzzo potrà essere della gara o meno.

LECCE (4-3-2-1): Benassi; Oddo, Esposito (Tomovic), Carrozzieri, Mesbah; Strasser, Obodo, Giacomazzi (Olivera); Bertolacci, Olivera (Pasquato); Corvia.

NOVARA (4-3-1-2): Fontana; Dellafiore, Centurioni, Paci, Gemiti; Porcari, Rigoni, Marianini; Mazzarani; Morimoto, Meggiorini (Jeda)

Il Cesena di Ficcadenti, attuale fanalino di coda della serie A, affronta la difficile trasferta di Parma senza lo squalificato Mutu e privo di Colucci e Martinho. I romagnoli si affideranno quindi al quasi ritrovato estro di Martinez, chiamato gioco forza, a essere il guastatore di turno.

Colomba non potrà contare su Floccari, fermo ai box per infortunio, ma Giovinco e compagni cercheranno al Tardini i tre punti che potrebbero rilanciare fin da subito la classifica emiliana.

PARMA (4-4-2): Mirante; Zaccardo, Paletta, Lucarelli, Gobbi; Biabiany (Valiani), Jadid, Galloppa (Morrone), Modesto; Crespo (Pellè), Giovinco.

CESENA (4-3-2-1): Antonioli; Ceccarelli (Comotto), Von Bergen, Rodriguez (Rossi), Lauro; Guana, Candreva, Parolo; Martinez (Malonga), Eder; Malonga (Bogdani).