Serie A 19 gennaio 2013: Juventus- Udinese 4-0, Pogba affonda Guidolin

L’anticipo del sabato di serie A, in data 19 gennaio 2013, riconsegna al campionato la Juventus dell’anno scorso. Dopo la sconfitta interna con la Sampdoria e il pareggio di Parma la Vecchia Signora si vedeva assalita dalle arrembanti Lazio e Napoli, ma stasera, regolando l’Udinese, ha rimandato al mittente le avance di Petkovic, fermato a Palermo sul 2 a 2, in attesa di conoscere il risultato dell’undici di Mazzari impegnato domani a mezzogiorno a Firenze.

La Juve scesa in campo stasera è la diretta discendente di quella imbattuta dello scudetto del campionato scorso e ha poco a che fare con quella vista in campo negli ultimi due turni. Di fronte si trovava una squadra pericolosa come l’Udinese ma spuntata, Guidolin infatti ha regalato l’assenza di Totò Di Natale, il suo uomo più carismatico e letale, per tutto il primo tempo, inserendolo poi nella ripresa, quando la frittata era già fatta, sotto di un gol e che gol perché a cinque minuti dall’intervallo il platinato Pogba Z si inventava un tiro a razzo missile su cui Padelli poteva fare poco o nulla se non che stare a guardare. Il giovane talento francese strappato al Manchester United si ripeteva al 21esimo del secondo tempo chiudendo di fatto una partita dove gli ospiti friulani non hanno mai voluto, o potuto, disturbare i padroni di casa. Lo score degli uomini di Antonio Conte è stato poi completato dal terzo gol, opera di Mirko Vucinic al 26esimo , e da Matri al 35esimo che non hanno dimostrato nessuna pietà nei confronti di Guidolin, stasera alla sua 500ema panchina con la squadra friulana. La Juve si è dunque riportata a +5 sulla Lazio,  aspettando il Napoli.

600px-Juventusstemma