Serie A 25 novembre 2013: Roma-Cagliari 0-0, Juventus in testa

Serie A 25 novembre 2013: Roma-Cagliari 0-0, Juventus in testa

La Roma non sa più vincere e ne paga le conseguenze. Per la prima volta non è più in testa al campionato, sorpassata dalla Juventus che ora si trova ad un punto di vantaggio rispetto ai giallorossi. Nessuna tragedia, ma occorre un’inversione di tendenza, dato che ben sappiamo come nel calcio queste situazioni nate dalla casualità possono rischiare di trasformarsi in mezze crisi.

Il pareggio a reti inviolate contro il Cagliari è frutto di una partita ricca di occasioni, che però non bastano per depositare la palla dietro ad uno dei portieri. Rudi Garcia può nuovamente schierare la coppia di difensori centrali Benatia e Castan, con Dodò sulla sinistra. Recuperano anche Maicon e Gervinho, mentre continua a mancare capitan Totti. Nel Cagliari, però, assenze pesanti: non c’è Nainggolan, squalificato, che viene sostituito da Eriksson. Davanti, invece, Cossu si piazza dietro a Sau e Ibarbo. È la Roma a farsi pericolosa per prima, ansiosa di tenere la Vecchia Signora a distanza di sicurezza. È Gervinho a spaventare i sardi, ma senza riuscire a finalizzare la bella azione creata. Non sarà l’ultima volta. I giallorossi fanno la partita e hanno buone occasioni prima con Maicon e poi con Florenzi, che spara alto di poco. Al 20° Gervinho viene spinto da Dessena al limite dell’area: l’arbitro lascia correre. Gli ultimi minuti sono un monologo romanista, per quanto anche Ibarbo ha una ghiotta occasione contro De Sanctis, che però para. Gervinho ci riprova e colpisce un clamoroso palo.

Il tema del match non cambia nella ripresa: Florenzi e Benatia trovano sempre un eccezionale Abramov sulla strada del gol, il quale poi si ripete con una grande parata su un siluro dai 30 metri di Maicon. Garcia butta nella mischia Borriello al posto di Florenzi, ma la benzina della squadra capitolina sembra venire a mancare. A cinque minuti dalla fine la Roma rischia la beffa con un gran sinistro di Eriksson, ma De Sanctis risponde da par suo. Il vero portiere protagonista del match, però, è Abramov, che devia in corner con la punta delle dita una palla velenosa di Burdisso in pieno recupero. È l’ultima azione del match, ma soprattutto, per ora, è l’ultimo minuto della Roma capolista.

Serie A 25 novembre 2013: Roma-Cagliari 0-0, Juventus in testa

Foto: Wikimedia Commons