Serie A 17 febbraio 2014: Verona-Torino 1-3, gran rimonta granata

AlessioCerci_FInotti

La Juve è avvisata: il Torino c’è ed è in grande spolvero. Questo è quanto traspare dal posticipo del lunedì della serie A, che vede la squadra di ventura sbancare il Bentegodi dopo aver iniziato il match in svantaggio e, soprattutto, dopo aver avuto qualche difficoltà a scardinare la difesa di un Hellas difensivista, ma comunque solido. In questo momento, però, il Toro sembra averne di più e ne è dimostrazione il notevole cambio di passo operato tra il primo e il secondo tempo.

Andiamo, però, con ordine. Il primo tempo si gioca tutto intorno alla solidità difensiva del Verona e alle iniziali fatiche dei granata a sfondare il muro messo in atto dalla squadra di Mandorlini. Bisogna aspettare quasi mezz’ora per vedere le prime azioni da gol, prima con Padelli che esce a vuoto su Moras e poi con Masiello che si impegna a spaventare Rafael. La rete, però, arriva solamente su calcio di rigore, concesso dall’arbitro per una trattenuta di Bovo su Juanito Gomes. Sul dischetto si presenta Luca Toni, che non può sbagliare. Potrebbe essere l’occasione per chiudere il match, ma il Verona non riesce a farlo e se ne pentirà.

Nella ripresa, infatti, il Toro si riscatta e ribalta la situazione. Per amore di trasparenza, il gol del pareggio firmato da Immobile su assist di El Kaddouri sarebbe viziato da una posizione di fuorigioco, ma non si può certo dire che la squadra abbia vinto per questo. Ancora El Kaddouri serve una gran palla per Alessio Cerci, che conferma il suo grandissimo momento concludendo di sinistro la palla del vantaggio. A questo punto occorre chiudere e lo fa giustamente El Kaddouri, che dopo due assist si prende anche la soddisfazione della rete personale. Per compiere questo ribaltone al Torino sono bastati appena 11 minuti. Pochi giri di orologio che uccidono letteralmente il Verona, che non riesce più a reagire. Il triplice fischio finale sancisce ufficialmente l’inizio della settimana del Derby della Mole.

AlessioCerci_FInotti

Foto: Wikimedia Commons