Serie A 14 aprile 2014: Udinese-Juventus 0-2, al Friuli si vede lo Scudetto

Serie A 14 aprile 2014: Udinese-Juventus 0-2, al Friuli si vede lo Scudetto

La Juventus conquista i tre punti al Friuli di Udine grazie ad una gestione molto attenta della partita e ad un estremo cinismo sotto porta. A firmare il doppio vantaggio ci pensano Giovinco e Llorente, prima con un gran tiro dalla distanza e poi con un’azione fortunata in seguito ad un batti e ribatti. Dall’altra parte l’Udinese non può quasi nulla davanti al maggiore tasso tecnico degli avversari e Di Natale non riesce ad incidere come avrebbe voluto.

Nel primo tempo le squadre tutto sommato riescono ad esprimere un gioco piuttosto equilibrato e anche l’Udinese non demerita. È proprio in queste partite, però, che la presenza o meno di giocatori di livello superiore inizia a fare la differenza e la prestazione sotto tono di Di Natale nelle file dei friulani finisce per completare il quadro. Al quarto d’ora la Juventus ha la prima occasione di passare in vantaggio con una grande azione tutta di prima. Giovinco, Llorente, Marchisio e Lichtsteiner dipingono, ma purtroppo il cross dello svizzero non trova la deviazione di nessuno dei compagni. Si tratta solamente del preludio alla rete del vantaggio, che arriva al 16°: Giovinco trova spazio al limite dell’area e fa esplodere un sinistro che si infila nell’angolino basso della porta friulana. Passano dieci minuti e arriva persino il raddoppio. Questa volta è Llorente a segnare, facendosi trovare pronto al momento buono durante un’azione confusa nell’area dell’Udinese.

Nella ripresa già al 68° la Juve sfiora la terza rete ancora con Giovinco, che colpisce un clamoroso palo a Scuffet battuto. Guidolin cerca di ribaltare la situazione buttando nella mischia Muriel, il cui unico merito alla fine, però, sarà quello di centrare a sua volta il palo a tempo scaduto. La ripresa è caratterizzata dall’attenta gestione dei torinesi, anche se è leggermente rovinata dalle proteste di Bonucci e Lichtsteiner, che si guadagnano un’ammonizione a testa e, di conseguenza, una giornata di riposo per il prossimo turno. Il triplice fischio, però, sancisce il 2-0 definitivo e il ritorno degli 8 punti di vantaggio sulla Roma. Per la Juventus da Udine c’è una grande vista sullo Scudetto.

Serie A 14 aprile 2014: Udinese-Juventus 0-2, al Friuli si vede lo Scudetto

Foto: Wikimedia Commons