Sei Nazioni 2012, Castrogiovanni infortunato

Rbs_6_nations

Brutte notizie per Brunel e per l’Italrugby, Martin Castrogiovanni si è fratturato una costola durante la partita contro l’Inghilterra disputata allo stadio Olimpico di Roma .

La nostra nazionale perde dunque una pedina fondamentale, in quanto oltre ad essere uno dei giocatori di maggiore esperienza, gode anche di un certo prestigio.

Dopo essersi sottoposto ad alcuni esami gli è stato riscontrato una frattura scomposta della settima costola destra. I tempi di recupero andranno dai trenta ai quaranta giorni circa, questo vuol dire che Castrogiovanni non potrò prendere parte alle altre partite del Sei Nazioni.

Le due sconfitte, contro Francia e Inghilterra, anche se onorevoli, hanno lasciato gli azzurri con l’amaro in bocca e l’infortunio di Castrogiovanni complica ancora di più le cose visto che già da prima, Brunel non disponeva di un’ampia rosa.

A questo punto possiamo solo sperare di essere abbandonati dalla sfortuna, magari già dalla prossima sfida contro l’Irlanda, e che il nostro Sei Nazioni non finisca anzitempo.

Castrogiovanni è la seconda prestigiosa perdita per il Sei Nazioni, prima di lui infatti era uscito di scena Sebastien Chabal, seconda linea della nazionale francese.

 

La partita dello scorso sabato contro l’Inghilterra è stata seguita da 290.420 spettatori medi, senza contare i 70.000 che sono accorsi allo stadio per assistere alla partita in prima persona, questo significa il  miglior risultato di ascolti mai ottenuto in una gara del Sei Nazioni su Sky, ottenendo il 30% di ascolti in più rispetto alla precedente partita contro la Francia.Questo a dimostrazione di quanto la cultura del rugby sta pian piano crescendo in Italia.