Scudetto 2006 all’Inter o alla Juventus? La decisione a ore





Il mondo del calcio tra poco dovrà decidere. Infatti sta per arrivare il momento di rispondere alla fatidica domanda: a chi andrà lo scudetto del 2006? Già, quello rimasto coinvolto nello scandalo calciopoli, tolto alla Juventus e assegnato a tavolino all’Inter dal pool di Guido Rossi.

Sono passati cinque anni ormai e tra poco, al massimo entro venerdì 1 luglio, il super procuratore Stefano Palazzi chiuderà l’indagine sollecitata dall’esposto della Juventus, risalente a un anno fa.

A questo punto le ipotesi sono poche: revocare cioè il titolo assegnato all’Inter a tavolino, lasciare tutto com’è, oppure riassegnare lo scudetto alla Vecchia Signora. Ipotesi quest’ultima che sembra ormai impercorribile.

Toccherà al numero uno del nostro calcio federale, il presidente della Figc, Gian Carlo Abete decidere: “Entro il 1 luglio il procuratore Palazzi sarà in grado di presentare gli esiti dell’inchiesta. Attendiamo la sua relazione dopo di che valuteremo le conseguenze”. Le carte saranno secretate e consegnate ai ventisette consiglieri e come tiene a precisare lo stesso Abete “L’etica non va mai in prescrizione”.

In merito agli scenari possibili abbiamo così il deferimento dei soggetti coinvolti oppure archiviazione per sopraggiunta prescrizione. Il processo penale di Napoli deve ancora emettere i suoi verdetti finali ma alcune carte emerse durante il suo corso vedrebbero un presunto coinvolgimento dell’Inter, portando così lo scenario a questo nuovo corso alimentato dall’esposto juventino del 10 maggio corso, cosa che ha costretto Palazzi ad accelerare i tempi. Come andrà a finire? Avrà ragione Massimo Moratti, presidente dell’Inter, che da sempre rivendica la legittimità di quello scudetto oppure no?