Scommessopoli estate 2012: penalizzazioni e patteggiamenti

StefanoMauri_01_01_01_01_01

Proseguono le indagini e le analisi circa la prima tranche dello scandalo calcioscommesse, che aveva già portato nei mesi scorsi a prime sanzioni per società e giocatori. Ora, però, potrebbero arrivare altre pesantissime penalizzazioni. Sono 61 i tesserati coinvolti e ben 22 i club deferiti dal procuratore federale Stefano Palazzi.

Di seguito vi riportiamo le richieste della procura nei confronti dei club: Albinoleffe, 27 punti di penalizzazione ed euro 90mila di ammenda; Ancona, 10 punti di penalizzazione; Avesa, 1 punto e 200 euro di ammenda; Pescara, 2 punti di penalizzazione; Empoli, 1 punto di penalizzazione; Monza, 6 punti di penalizzazione ed estromissione dalla Coppa Italia; Novara, 6 punti di penalizzazione 50mila euro ammenda ed esclusione Coppa Italia; Padova, 2 punti di penalizzazione; Piacenza, 19 punti di penalizzazione e 70mila euro di ammenda; Ravenna, 1 punto di penalizzazione; Reggina, 6 punti di penalizzazione (5 responsabilità oggettiva Rosati e 1 per responsabilità presunta per attività posta in essere da Tamburini). Società con tesserati: Sampdoria e Siena, 50mila euro ammenda; Spezia, 30mila euro di ammenda.

La Corte ha rifiutato le istanze dall’avvocato della Sampdoria e del Novara che chiedevano di seguire lo stesso iter del giocatore Bertani, che è stato stralciato ieri dal procedimento. È stato invece accettato il patteggiamento di Locatelli, che così dovrà scontare solamente un anno di squalifica invece dei due comminati inizialmente.

Nel frattempo sta anche per iniziare la terza tranche di indagini, che potrebbe portare ad altri deferimenti per numerose società, anche di Serie A, entro il prossimo Ferragosto. Il massimo campionato italiano è ancora destinato a tremare e la sensazione è che ancora non abbiamo visto tutto il marcio.